Stampanti e CyberSecurity, di che cosa si tratta?

Oggi le aziende si trovano ad affrontare numerose minacce informatiche: attacchi mirati, frodi, phishing, malware, adware, spam.

Di solito si pensa che gli obiettivi di questi attacchi siano i soliti sospetti: pc, telefonini, server e data center. Raramente si considera un oggetto che quasi tutte le aziende hanno: la stampante. Questo lascia agli hacker vita facile e a provarlo è stato, nel febbraio del 2017, un cosiddetto “hacker etico” che ha violato 150.000 stampanti forzando i dispositivi a stampare messaggi di warning sulla loro vulnerabilità.

La maggior parte  delle stampanti moderne è dotata di hard disk simili a quelli dei pc, in cui vengono archiviate copie digitali di tutti i documenti sottoposti a scansione, copiati, inviati tramite email e stampati. Una vastità di informazioni personali che potrebbero finire nelle mani sbagliate.

Inoltre dal 2018, secondo quanto stabilito dal Regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Unione Europea, le aziende che non salvaguarderanno queste informazioni verranno fortemente sanzionate.

Quali sono i vantaggi di questa scelta?

Sicuramente la possibilità di ottenere un prodotto "come nuovo" a prezzi vantaggiosi (fino al 50%!) senza incorrere nel rischio che sia la qualità a farne le spese.

Cosa vi proponiamo in tal senso?

Le stampanti HP dispongono delle più avanzate funzionalità di sicurezza della categoria, grazie a quattro tecnologie chiave sempre operative,che rilevano e bloccano continuamente le minacce e si adattano alle nuove.  Queste tecnologie sono:

Caricamento del BIOS
HP Sure Start. All’accensione,HP Sure Start convalida l’identità del Bios. Se viene rilevata una versione danneggiata, il dispositivo si riavvia utilizzando una copia sicura del BIOS. Rileva e previene l’esecuzione di codice dannoso ed esegue l’auto-riparazione del BIOS.

Controllo del firmware
Whitelisting. Contribuisce a garantire il caricamento solo di codice autentico HP nella memoria verificandolo automaticamente all’avvio. E’ inoltre previsto il riavvio in modalità offline sicura e l’invio di una notifica al reparto IT in caso di compromissione del firmware poiché se quest’ultimo è danneggiato potrebbe esporre tutta la vostra rete a un attacco.

Controllo delle impostazioni
HP JetAdvantage Security Manager. Dopo un riavvio, controlla e corregge le impostazioni di sicurezza dei dispositiviinteressate da un attacco.

Monitoraggio continuo.
Rilevamento delle intrusioni durante l’operatività. Rileva e blocca gli attacchi mentre il dispositivo è acceso e connesso in rete ( ovvero nella maggior parte dei casi) e forza un riavvio per riparare il sistema.HP Connection Inspector impedisce al malware di collegarsi a server dannosi, sottrarre dati e compromettere la rete. Ha il compito di bloccare le richieste sospette e avviare automaticamente un riavvio con auto-riparazione.